Presentazione del disco

$

23 luglio 2023: Presentazione disco “Miserere”

Auditorium Madonna della Rosa    

Apertura porte: ore 20.00
Inizio spettacolo: ore 20.30        

Evento gratuito

Per info e prenotazioni inviare una e-mail a info.capotortimusicfestival@gmail.com indicando: il titolo dell’evento – nome e cognome – il numero dei posti da riservare.     

Il disco “Miserere, Ore volubili, La Solitudine” edito da Dodicilune Edizioni Discograficheè il frutto della ricerca condotta da Nicola Petruzzella su Luigi Capotorti. Grazie a questo lavoro sono state riportate in auge composizioni sacre e da camera del compositore molfettese, prima attraverso le edizioni critiche e poi con l’incisione di questo disco. Con l’impegno dei soprani Barbara Massaro e Anna Cimmarrusti, del pianista Vito della Valle di Pompei e del tenore e direttore Nicola Petruzzella, questa musica tornerà a vivere e a risuonare dopo circa duecento anni di oblio.

Copertina Disco

Anna Cimmarrusti, Barbara Massaro – soprani

Vito della Valle di Pompei – pianista

Nicola Petruzzella – tenore e direttore

Dodicilune Edizioni Discografiche

Foto di gruppo

Artisti

Anna_Cimmarrusti

Anna Cimmarrusti

Anna Cimmarrusti, soprano, consegue il Diploma Accademico di II livello in Canto ad indirizzo Concertistico con il massimo dei voti, lode e menzione d’onore presso il Conservatorio di Musica “Niccolò Piccinni” di Bari sotto la guida di Antonietta Cozzoli. È laureata in Cultura letteraria dell’età moderna e contemporanea presso l’Università degli Studi di Bari.

Si perfeziona presso la “Scuola di Musica di Fiesole” con Patrizia Ciofi e frequenta l’Accademia di Alto Perfezionamento “Scuola dell’Opera” del Teatro Comunale di Bologna.

Finalista in diversi concorsi internazionali di canto lirico, vince il Premio Speciale “Tommaso Traetta” e il Premio Speciale Orchestra Sinfonica di Sanremo all’VIII edizione del Concorso Internazionale di Canto Lirico T. Traetta. È vincitrice del premio “Deutsche Oper” al XII Concorso Internazionale per Cantanti Lirici “Città di Pienza”. Vince il Terzo Premio e il Premio Ateneo Musica Basilicata nella XXV edizione del Premio Internazionale di Canto Lirico Valerio Gentile.

Debutta nel 2017 come Carlina ne Le serve rivali di T. Traetta per il Traetta Opera Festival, dir. Clemente, reg. Pellegrini. Successivamente interpreta Clarina ne La cambiale di matrimonio di G. Rossini, dir. Pelliccia, reg. Colaianni. È Cecchinanel dramma giocoso Buovo D’Antona di T. Traetta per la XV edizione del TOF. Ad Arezzo è Serpina ne La serva padronadi G. B. Pergolesi, dir. Rosadini, reg. Cappelletti. Veste i panni de La Ciesca nel Gianni Schicchi di Puccini per la XIV edizione di Città dei Sassi Opera Festival, dir. Gabrielli, reg. Dimatteo.

Ha all’attivo numerose esecuzioni del repertorio cameristico, sinfonico e sacro in Italia e all’estero tra cui un recital a León (Spagna) per la Fundación Eutherpe, “Being Beauteous” di H. W. Henze per il 45° Cantiere Internazionale d’Arte di Montepulciano, “Ah! perfido” op. 65 di L.v. Beethoven, l’Oratorio de Noël op.12 di C. Saint-Saëns, la KrönungsmesseKV 317 e le Litaniae Lauretanae KV 109 di W.A. Mozart e le prime esecuzioni in tempi moderni del Gloria in sol di N. Piccinni, del Miserere a due voci di L. Capotorti, dell’oratorio Santa Ferma di A. Caldara (Angelo) e del Magnificat in fa minore di Nicola Fago.

Barbara_Massaro

Barbara Massaro

Barbara Massaro, soprano, Milanese, si diploma in Viola e Canto con il massimo dei voti, la lode e la menzione d’onore presso il Conservatorio “G. Verdi” di Milano.
Vince il 67° Concorso AsLico per il ruolo di Despina-Così fan tutte debuttando presso Teatri del Circuito Lombardo. Segue quindi la Principessa-La bella dormente, Lirico di Cagliari; Adina-L’elisir d’amore, Coccia di Novara; Nannetta-Falstaff, Liverpool Philharmonic Hall; Frasquita-Carmen,Arena di Verona; Berenice-L’occasione fa il ladro, Tiroler Festspiele Erl;  Zerlina-Don Giovanni e Lauretta-Gianni Schicchi, Filarmonico di Verona, Tebaldo-Don Carlo e Sofia-I Lombardi alla prima crociata, La Fenice di Venezia; Jemmy-Guglielmo Tell, Circuito Lombardo e Verdi di Pisa; Aglaja-Le grazie vendicate. Festival Vicenza in lirica, Clorinda-La Cenerentola, Verdi di Salerno, Melia – Apollo et Hyacinthus, La Fenice di Venezia, Fanciulla Fiore – Parsifal. Per il Festival della Valle d’Itria: Geraldine-A hand of bridge, Driade-Baccanali di A. Steffani, Aurelia-Le donne vendicate, Najade-Ariadne auf Naxos, Tirsi-L’Angelica.
Incisioni discografiche: Driade in Baccanali-Dynamic (2016) e Tebaldo nel cd “Anita”-Sony Classical (2018), soprano solista nei brani inediti Innocente Verginella e Nuova Messa per Solennità Festiva di L.
Capotorti-Digressione Music (2020), Tirsi ne L’Angelica CD e DVD video-Dynamic (2023).
Attiva sia nel repertorio sacro che in quello cameristico ha eseguito in qualità di solista: Stabat Mater di Bach, Stabat Mater di Pergolesi, La carità da I tre cori religiosi e Petite Messe Solennelle di Rossini, Requiem ed Exultate Jubilate di Mozart, le Ariettes oubliéè di Debussy con Divertimento Ensembleper la Società del Quartetto di Milano e il Festival Slowind di Lubiana.
Ha lavorato con i direttori D. Renzetti, C. Myung-Whun, P. Heras-Casado, S. Quatrini, V. Petrenko, F.M. Sardelli, M. Spotti, A. Marchiol, G. Capuano, R. Balsadonna, A. Cadario, C. Goldstein, S. Rolli, F. I. Ciampa e i registi F. Zeffirelli, R. Carsen, L. Muscato, C. Ligorio, F. Micheli, G. Falaschi, V. Villa, A. Bernard, H. de Ana.

Vito_della_Valle_di_Pompei

Vito della Valle di Pompei

Vito della Valle di Pompei, pianista, inizia giovanissimo lo studio del pianoforte, concludendo il suo percorso presso il Conservatorio “N. Piccinni” di Bari con il massimo dei voti e la lode, sotto l’alta guida del M° Valfrido Ferrari, nella cui classe ha svolto attività di tirocinante. Consegue, presso il Conservatorio “N. Piccinni” di Bari, il diploma di Didattica della Musica ed il Biennio per la formazione dei docenti di strumento musicale, entrambi con il massimo dei voti.

Sempre con il M° Valfrido Ferrari, prosegue gli studi, presso lo stesso Conservatorio di musica conseguendo il Diploma accademico di II livello, indirizzo solistico, con il massimo dei voti e la lode. Molto interessato alle tecniche compositive e sensibile alle problematiche del Novecento, è in possesso del compimento inferiore di composizione, conseguito studiando nella classe del M° Biagio Putignano.

Ha già avuto modo di farsi apprezzare in diverse occasioni, in qualità di solista, in duo pianistico e come componente di varie formazioni cameristiche, esibendosi per Fondazioni musicali, Enti ed associazioni storiche. Ha partecipato a master, anche internazionali, e si è classificato sempre nelle prime posizioni in numerosi concorsi pianistici.

Inoltre dal 2005 è direttore artistico del concorso nazionale “Giovani musicisti – Città di Giovinazzo”.

Ha affiancato il M° Valfrido Ferrari ai Corsi di perfezionamento pianistico svolti presso la “Fondazione P. Hindemith” di Blonay (Svizzera). A gennaio 2020 incide, con l’etichetta Digressione music, brani inediti del compositore Luigi Capotorti. Nel 2021 riceve attestato di benemerenza nell’ambito dell’Apulia Best Company 4^ edizione.

Attualmente è docente titolare della cattedra di pianoforte nella scuola secondaria di primo grado “Manzoni-Lucarelli” di Bari.

Nicola_Petruzzella

Nicola Petruzzella

Nicola Petruzzella, tenore e direttore, ha conseguito il Diploma di vecchio ordinamento in Composizione, con il massimo dei voti, presso il Conservatorio “A. Casella” dell’Aquila sotto la guida del M° Remigio. Ha conseguito il Diploma in Canto lirico, il Diploma accademico di I livello in Pianoforte e il Diploma accademico di II livello in Musica vocale da camera con il massimo dei voti, presso il Conservatorio “N. Piccinni” di Bari. Ha conseguito come tenore alcuni premi in competizioni nazionali ed internazionali. Ha cantato i ruoli di Creonte nell’“Antigone” di Tommaso Traetta (direttore C. Morejano), Ruggiero ne “La liberazione di Ruggiero dall’isola di Alcina” di Francesca Caccini presso il Palazzo dei Diamanti a Ferrara, il Teatro Palladium di Roma e all’Ateneo di Bari (direttore E. Sartori), Giannino ne “Le serve rivali” di Traetta al Teatro Traetta (direttore V. Clemente). Ha cantato in qualità di solista il Dies Irae di Lully per il Festival di musica antica a Bari e il Magnificat di Telemann a Bolzano. Ha preso parte ad alcune produzioni, in ensemble, nei teatri di Lucca, Ravenna e al Rossini Opera Festival. Dirige la Schola cantorum “Harmonia mundi” ed è organista presso la Chiesa di San Bernardino in Molfetta. Dal 2014 è direttore artistico del coro polifonico “Luigi Capotorti”. Ha diretto il coro di voci bianche Caffarelli del Teatro Traetta. Ha composto un’aria su testo di Gabriele D’Annunzio, incisa e pubblicata da Digressione music nella raccolta Effluvii. Ha inciso il disco con inediti di Luigi Capotorti e redatto le edizioni critiche della “Nuova messa per solennità festiva”, del “Miserere” e delle arie camera “La solitudine” e “Ore volubili” di Luigi Capotorti, pubblicate da Digressione edizioni. Ha collaborato con la RSI per programmi radiofonici sui compositori di scuola napoletana settecentesca. Ha seguito diversi corsi di alto perfezionamento, in particolare con i maestri Luciana D’Intino e Sonia Prina. Dal 2016 lavora come Maestro collaboratore alla sopratitolatura presso il Teatro Petruzzelli di Bari. Vincitore del concorso ordinario 2020, classe di concorso A030 – Musica, è docente di ruolo presso la scuola secondaria di I grado “De Amicis – Dizonno”.

Logo Festival

Biglietti e Abbonamenti

per poter partecipare agli eventi è possibile acquistare biglietti o abbonamenti direttamente online su www.vivaticket.com o presso:

  • Associazione “L. Capotorti” in via F. Campanella 26/A, Molfetta.
  • Farmacia Dr. Mastrorilli in piazza Immacolata 56, Molfetta.

Contattaci

"

Associazione “Luigi Capotorti” – MUSICA – CULTURA – TRADIZIONE

via Fed. Campanella (angolo via A. Cairoli) n. 26/A – 70056 Molfetta (BA)

Per maggiori informazioni:

+ 39 348 4981829

+ 39 380 6478753

+ 39 347 6802707

 

7 + 11 =